Agevolazioni per progetti di innovazione rivolti ad aziende e professionisti: DGR 724 Regione Veneto
Contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati: a luglio apre il nuovo bando che sostiene l'innovazione in Veneto.

DGR n.724 Regione Veneto: agevolazioni per l’innovazione

Incentivi per sostenere l’innovazione di processo, dell’organizzazione delle imprese e la digitalizzazione dei professionisti come misura anticrisi per la ripartenza del sistema economico e produttivo del Veneto a seguito della pandemia da “Covid-19”

Il bando è rivolto a:
Imprese manifatturiere (codice Ateco C) di qualunque dimensione aventi almeno una unità locale situata in Veneto.
Liberi professionisti, associazioni professionali compresi gli studi associati e società tra professionisti con sede operativa in Veneto.

 

I contributi per le imprese manifatturiere: tipologie di agevolazioni, massimali e spese ammissibili

Possono partecipare al bando le microimprese, le PMI e le grandi imprese con almeno una unità locale situata in Veneto, le cui attività rientrano nella classificazione C – Attività Manifatturiere del Codice Ateco.
Sono agevolabili gli interventi di innovazione di processo e/o di innovazione dell’organizzazione che comprendono:

  • Servizi di consulenza di natura tecnica utilizzati per l’intervento di innovazione.
  • Costi delle conoscenze e dei brevetti acquisiti
  • Costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali e delle forniture e di prodotti direttamente imputabili all’intervento d’innovazione e i costi accessori relativi all’ottenimento del finanziamento.
  • Investimenti in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali relativi ad “Industria 4.0.

I contributi destinati alle imprese possono essere sia a fondo perduto che in modalità di finanziamento agevolato, così ripartiti:

Tipologie di spesa Descrizione spesa Limitazioni Agevolazione prevista
Consulenze Consulenze esterne di carattere tecnico – scientifico Contributi a fondo perduto
Conoscenze Acquisizione od ottenimento di conoscenze, competenze o brevetti Contributi a fondo perduto
Costi di esercizio Materiali e forniture connessi alla realizzazione delle attività di innovazione di processo/organizzazione Max 10% del totale delle spese ammmissibili Contributi a fondo perduto
Investimenti (beni industria 4.0) Beni strumentali, materiali e immateriali compresi negli elenchi ministeriali di “Industria 4.0” Quota minima obbligatoria di spesa pari al 50% del totale delle spese ammissibili Contributi a fondo perduto e finanziamento agevolato

I contributi per i liberi professionisti, associazioni professionali e società tra professionisti: tipologie di agevolazioni, massimali e spese ammissibili

Per i liberi professionisti, le associazioni professionali, gli studi associati e le società tra professionisti che abbiano sede operativa in Veneto, sono agevolabili gli interventi di innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale.

L’intervento di innovazione o trasformazione digitale comprende le seguenti tipologie di spese:

  • Progettazione, sviluppo e produzione di una nuova architettura telematica o trasformazione digitale dell’attività professionale;
  • Investimenti in beni strumentali materiali: acquisto di strumenti e attrezzature nuovi e professionali (non sono inclusi beni consumabili, arredi e mobili per ufficio, leasing o locazioni finanziarie)
  • Investimenti in beni strumentali immateriali come brevetti, software, conoscenze e know how tecnico.
  • Costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali e delle forniture e di prodotti direttamente imputabili all’intervento d’innovazione e i costi accessori relativi all’ottenimento del finanziamento

I contributi destinati ai professionisti possono essere sia a fondo perduto che in modalità di finanziamento agevolato, così ripartiti:

Tipologie di spesa Descrizione spesa Limitazioni Agevolazione prevista
Progettazione Progettazione, sviluppo e produzione di architettura telematica (solo costi esterni) Contributi a fondo perduto
Costi di esercizio Materiali e forniture connessi alla realizzazione delle attività di innovazione/trasformazione digitale Massimo il 5% del totale delle spese ammissibili
Investimenti materiali Acquisto di beni strumentali materiali nuovi per la trasformazione digitale  

Quota minima obbligatoria di spesa pari al 70% del totale delle spese ammissibili

 

Contributi a fondo perduto e finanziamento agevolato

Investimenti immateriali Acquisto di beni strumentali immateriali come software, conoscenze o brevetti

 

I limiti di spesa

Tipologia di azienda Spesa minima € Spesa massima €
Micro, piccole, medie imprese 100.000 € 500.000 €
Grandi imprese 500.000 € 1.000.000 €
Liberi professionisti, associazioni professionali, società tra professionisti 30.000 € 70.000 €

 

Forme agevolative e regimi di aiuto

Le agevolazioni vengono concesse in forma mista di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato, secondo la ripartizione presente nella tabella sottostante.
NB: Il finanziamento agevolato è composto da due quote paritarie:
– Una quota di provvista pubblica, agevolata e a tasso zero.
– Una quota di provvista privata, messa a disposizione da un Finanziatore convenzionato con Veneto Sviluppo.
Le agevolazioni non sono cumulabili con altri incentivi pubblici concessi a titolo di aiuti di stato, o “de minimis” per gli stessi costi ammissibili.

Liberi professionisti, associazioni professionali, società tra professionisti Micro, Piccole e Medie Imprese Grandi Imprese
Contributo a fondo perduto 50% del totale delle spese del progetto 50% del totale delle spese preventivate e ammissibili 20% del totale delle spese preventivate e ammissibili
Finanziamento agevolato – quota fondo agevolato a tasso 0 25% sulle spese di investimento di beni strumentali materiali e immateriali 25% sulle spese di investimento in beni strumentali “Industria 4.0” 40% sulle spese di investimento in beni strumentali “Industria 4.0”
Finanziamento agevolato – quota finanziatore 25% sulle spese di investimento di beni strumentali materiali e immateriali 25% sulle spese di investimento in beni strumentali “Industria 4.0” 40% sulle spese di investimento in beni strumentali “Industria 4.0”

 

Presentazione della domanda: tempistiche

Ogni soggetto può presentare una sola domanda di agevolazione.
La domanda deve essere presentata attraverso procedura informatica nei seguenti termini:

  • Professionisti, associazioni professionali e società tra professionisti possono presentare domanda dal 5 luglio al 12 luglio
  • Le imprese possono presentare domanda dal 19 luglio al 26 luglio

 

La collaborazione con Infoteam e Phase

Scuadra, in collaborazione con Infoteam e Phase possono aiutare professionisti e aziende a realizzare il loro progetto di innovazione e digitalizzazione, utilizzando le agevolazioni previste dal bando.
Per esempio, è possibile partecipare alla domanda di contributo per:

  • l’ acquisto, l’ installazione e la consulenza sull’utilizzo del software MES
  • la progettazione e l’ implementazione di infrastrutture informatiche
  • l’ acquisto di nuovi strumenti hardware e software per la realizzazione di Digital Workspace

 

Per ulteriori informazioni sul bando o per sapere se il progetto che hai in mente per la tua azienda è in linea con questo bando o con un altro, non esitare a contattarci. Puoi compilare il modulo sottostante oppure chiamarci allo 0423.496792