Scuadra supporta il cambio di prospettiva, l'evoluzione del posizionamento e l’approccio diversificato come generatori di innovazione.


Dgr. 1630 – Contributi a fondo perduto al 30% per interventi di efficienza energetica


Pubblicato il 24.10.17 da Scuadra

La Regione Veneto attraverso la Dgr 1630 (12/10/2017) ha stanziato 6.000.000,00 euro a favore delle PMI che operano interventi finalizzati all'efficientamento energetico.

SOGGETTI BENEFICIARI 

Micro, piccole e medie imprese venete regolarmente  iscritte al Registro delle Imprese e, nel caso delle imprese artigiane, all’A.I.A., istituiti presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio, da più di 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che si articolano nelle seguenti tre fasi:

a) valutazione ante intervento del fabbisogno energetico annuo complessivo dell’unità operativa oggetto del progetto. Sono ammissibili le diagnosi energetiche eseguite dal 19 luglio 2016, alla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando.

b) elaborazione e sviluppo del progetto di contenimento dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti attraverso:

  • installazione di impianti produttivi di alta efficienza, di sistemi e componenti in grado di contenere i consumi energetici nei processi produttivi, nonché utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi;
  • interventi “soft” come ad esempio sistemi per la gestione il monitoraggio dei consumi energetici
  • interventi diretti all’efficientamento energetico negli edifici delle unità operative (es. rivestimenti, pavimentazioni ecc.)
  • installazione di impianti di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo
  • installazione di impianti di cogenerazione per uso industriale

c) valutazione post intervento di raggiungimento dell’obiettivo di progetto nonché di risparmi energetico e di riduzione di emissioni di gas climalteranti attraverso:

  • relazione tecnica asseverata
  • diagnosi energetica

Il progetto deve essere concluso e operativo entro il termine perentorio del 14 dicembre 2018.

SPESE AMMISSIBILI

  1. fornitura e installazione di nuovi impianti produttivi e/o macchinari ad alta efficienza energetica e/o di hardware nonché interventi che mirano all’efficientamento energetico degli impianti produttivi e/o dei macchinari già esistenti;
  2. fornitura e installazione di software necessari al funzionamento degli impianti produttivi e/o dei macchinari e/o dell'hardware (lettera a). Tali spese sono ammesse nel limite massimo dell’importo delle spese di cui alla lettera a);
  3. opere murarie e impianti strettamente necessari all'efficientamento energetico negli edifici delle unità operative oggetto dell'intervento o ad esclusivo asservimento degli impianti produttivi e/o dei macchinari oggetto del programma di investimento, comprese le relative spese di progettazione, direzione lavori e collaudo, nel limite del 70% del totale dei costi ammissibili a contributo. Tra le spese di cui alla presente lettera c) rientrano quelle per la fornitura e l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo (impianti solari fotovoltaici, solari termici, biomasse, ecc.) nonché le spese per la fornitura e l'installazione di impianti di cogenerazione per uso industriale. Le spese di progettazione, direzione lavori e collaudo, incluse nei costi di cui alla presente lettera c), sono ammissibili nel limite massimo di euro 10.000,00 (diecimila/00);
  4. spese tecniche per le diagnosi energetiche ante e post intervento, nel limite massimo di euro 5.000,00 (cinquemila/00);
  5. spese per il rilascio, da parte di organismi accreditati da ACCREDIA o da corrispondenti organismi esteri per la specifica norma da certificare, delle certificazioni di gestione ambientale o energetica conformi EMAS e alle norme ISO 50001 e EN ISO 14001 nel limite massimo di euro 10.000,00 (diecimila/00);
  6. spesa sostenuta per le garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari, purché relative alla fideiussione.

I beni devono essere nuovi di fabbrica e utilizzati esclusivamente nella/e unità operativa/e destinaria/e dell’agevolazione.

FORMA E INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO

Fondo perduto pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile.

L’agevolazione è concessa al massimo di 150.000,00 euro per una spesa rendicontata e ammessa pari a 500.000,00 euro; e nel limite minimo di 24.000,00 euro corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa pari a 80.000,00 euro.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica a partire dalle ore 10.00 del 02 novembre 2017 fino alle ore 18.00 del 09 gennaio 2018.


Tags: Innovazione, Contributi, Efficienza

Condividi tramite:


Lascia un commento


Per lasciare un commento devi essere collegato con il tuo profilo.


Commenti

Al momento non è presente alcun commento.


Copyright © 2018 - Rete Scuadra
P.Iva 03820770240
Privacy Policy
Credits